LA CULTURA DEL CONDONO

sicily-1639522_1920

Ci risiamo: Berlusconi per l’ennesima volta propone il piatto forte di tutte le sue campagne elettorali: il condono edilizio. Ovvero l’ennesimo attacco al paesaggio e a un territorio, quello italiano, martoriato da abusi edilizi, capannoni abbandonati, speculazioni immobiliari in luoghi tutelati, aggressione delle coste e dei rilievi montuosi.

Ma purtroppo è solo l’ultimo atto di una campagna elettorale desolante, dove si arriva perfino a giustificare il gesto di un uomo che apre il fuoco su un gruppo di persone solo per il colore della loro pelle.

Il nostro Paese ha oggi più che mai un disperato bisogno di andare avanti e di superare la cultura del consumo di aria, suolo, territorio, risorse, persone.

Non ultimo, di superare l’attacco indiscriminato alla cultura e all’identità del nostro Paese: solo così si possono combattere e contrastare l’illegalità e il declino.

Agendo e reagendo, non condonando.