TORNANO LE GIORNATE DI PRIMAVERA DEL FAI, DA 25 ANNI UN’OCCASIONE DI SCOPRIRE LA BELLEZZA DEL NOSTRO PAESE

san-gimignano-italy-tuscany-city-middle-ages

Oggi ho partecipato a Firenze alla conferenza stampa di presentazione delle Giornate di Primavera del FAI, che si terranno sabato 25 e domenica 26 marzo.

Un appuntamento che si rinnova di anno in anno con entusiasmo e partecipazione, e che quest’anno vedra’ coinvolte 400 località in tutta Italia. Un grande evento dedicato ai beni culturali che rappresenta un’occasione unica per scoprire luoghi solitamente chiusi al pubblico.

Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi storici: sono oltre 1.000 i luoghi aperti in tutte le Regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle Delegazioni e dei volontari del FAI, desiderosi di rendere i cittadini ancora più consapevoli e curiosi di esplorare luoghi che racchiudono meraviglie inaspettate.

Io per prima parteciperò all’inaugurazione della Chiesa di San Lorenzo in Ponte a San Gimignano, nell’incantevole provincia senese, prevista per questo sabato.

La Chiesa è  ancora chiusa al pubblico ma vi invito, questo weekend, a riscoprirne le meravigliose decorazioni esterne e, all’interno, gli affreschi, in particolare la Madonna in Gloria, il cui volto viene attribuito al giovane Simone Martini.

Prima dell’apertura ufficiale si terrà una tavola rotonda organizzata all’interno del Teatro dei Leggieri. L’incontro sul tema “Patrimonio culturale fra recupero, valorizzazione e leva di sviluppo territoriale”, cui parteciperanno esponenti della commissione cultura del Parlamento Europeo insieme a membri del FAI, avrà l’obiettivo di instaurare un confronto sul sempre più ricorrente tema della valorizzazione del territorio, alla luce delle tante iniziative che, soprattutto in quest’ultimo anno, il Governo ha intrapreso per la salvaguardia dei nostri  beni culturali, primi fra tutti l’adozione dei piani paesaggistici regionali e le iniziative messe in campo  per il  recupero e la valorizzazione dei borghi storici.

PER SAPERNE DI PIÙ:

SCOPRI LE GIORNATE DI PRIMAVERA