Nel 2013 fuorilegge una nuova casa su 10: fermare gli abusi edilizi è una priorità assoluta per il nostro Paese

abbatti-abuso

Il rapporto presentato oggi da Legambiente durante il convegno “Abusivismo edilizio: l’Italia frana, il Parlamento condona” traccia un quadro sempre più allarmante sullo stato di salute del nostro Paese e del nostro territorio. Nonostante ci sia chi sostiene che sia finito il periodo della speculazione immobiliare e della cementificazione selvaggia, nel 2013 l’abusivismo edilizio riguarda 26.000 immobili, pari al 13% del totale nazionale: più di una nuova casa su 10 è abusiva.

Un plauso e il mio personale sostegno va allora alla campagna ‘Abbatti l’abuso’ lanciata e promossa da Legambiente, che mira a recuperare i danni perpetrati da una politica di urbanizzazione spinta e spesso selvaggia con la demolizione delle abitazioni e delle costruzioni fuorilegge, sia per ripristinare la bellezza del nostro territorio e del nostro paesaggio ma anche e soprattutto per sottrarre beni e risorse alla criminalità organizzata, che è strettamente correlata col fenomeno dell’abusivismo edilizio.

È ora di porre fine alla stagione dei condoni e degli abusi e di far nascere una nuova Italia: un’Italia di cui non saremo costretti a vergognarci.

LEGGI IL COMUNICATO DI LEGAMBIENTE
http://www.legambiente.it/contenuti/comunicati/abusivismo-edilizio-l-italia-frana-il-parlamento-condona

LA CAMPAGNA “ABBATTI L’ABUSO”
http://www.legambiente.it/abbattilabuso